Login

+39 06 83396746
info@asdatleticom.it
Piazza Giacomo Matteotti 12 00010 - Montelibretti (RM)
94072630588
Orari: 9.00 - 13.00 e 14.00 - 18.00

CARLOS:
La Roma by night è una delle gara a cui tengo di più :) mi ha dato fiducia. Fiducia in cui i risultati arrivano e basta solo la testa per conseguirli.
Il rammarico va nel aver perso il ritmo dei pacer 1h 24.. però mi accontento di averla chiusa in 1h29m 18s portando a casa un 3º posto di cat. e un 50esimo posto assoluto


RIKY:
Sebbene avessi le gambe ancora molto stanche dagli allenamenti della settimana, per questa edizione puntavo ad abbassare il mio tempo sulla mezza maratona. Siamo partiti e sino al 12Km sembrava andasse tutto benissimo, con un ottimo intertempo sui 10Km di 42’13”. Improvvisamente al 13Km le gambe mi hanno mollato e la gara non è finita come avrei sperato. Ho concluso in 1:37:25 con 13* di categoria sebbene con tanto amaro in bocca.

 

Alla prossima gara!

Sono molto affezionato a questa gara...un fantastico susseguirsi di asfalto, sabbia, sentieri di bosco ed alcune salite. Nella sua semplicità, risulta essere quindi una gara molto tecnica, ove la gestione delle energie e del passo è fondamentale.
Il Circeo trail oltre a essere stata una bellissima manifestazione è stato anche un test in vista delle prossime gare a cui parteciperemo. 
All'esordio entrambi ufficialmente con i colori della Atleticom ASD eravamo io (Riccardo) e Carlos: rispettivamente abbiamo chiuso la gara con i tempi di 52:42 portando a casa un 7° posto di categoria e con un 49:17 4° posto di categoria e soprattutto 35esimo assoluto su oltre 1000 partecipanti.

 

Prossimo appuntamento...IL MIGLIO DI ROMA!!

 

 

Prima edizione nel comprensorio del Terminillo per la tappa italiana del circuito trail internazionale K42 series, che si svolge prevalentemente tra Europa, nord Africa e Sud America. Bellissima e fresca giornata di sole per affrontare un percorso veramente durissimo di 44 km e 3310 mt. di dislivello positivo con 9 ore di tempo a disposizione. Gara altamente selettiva e fondamentalmente per pochi “leoni” di montagna. Sarebbe bastato farla partire alle 6 di mattina e dare almeno 12 ore di tempo per renderla alla portata di una platea di atleti piu’ larga. Purtroppo organizzazione non all’ altezza del contesto, errori piu’ o meno gravi hanno costellato lo svolgimento della competizione, dalla grave mancanza di acqua al primo ristoro, alle segnalazioni rade ed imprecise in molti punti del percorso, che hanno tratto in inganno numerosi concorrenti, alla gestione molto approssimativa e illogica dei cancelli orari sul percorso. Ciliegina della torta chi aveva il gps si è ritrovato 48 km anziché 44, completamente da rivedere il 90% della macchina organizzativa. Nell’ insieme una bellissima esperienza di corsa in montagna, di quelle che il giorno dopo ti trovi i quadricipiti in fiamme! Temerario tentativo di portare fino alla fine i colori di Atleticom ASD , purtroppo abbiamo dovuto fare i conti con la tirannia del tempo che scorreva, con Ani Dimitrova abbiamo provato oltre i nostri limiti ma siamo stati fermati per overtime al 37° km a 7 dall’ arrivo dopo 8h 19’ di gara, ci sarebbero servite almeno altre tre ore…..sarà per la prossima!

 

Saluti a tutti!

Piu’ che conquistare il traguardo della Pistoia Abetone, sarebbe piu’ giusto dire che la Pistoia Abetone ha conquistato me. Da trailrunner convinto mi sono avvicinato a questa famosissima ultra su strada con sospetto, persuaso che l’ avrei trovata piuttosto noiosa. Devo dire che mai sospetto fu piu’ sbagliato, la Pistoia Abetone mi ha entusiasmato sotto tutti i profili. Dal primo all’ ultimo km si susseguono i piu’ svariati cambi di pendenza, salite ripide, discese mozzafiato e lunghi tratti ondulati molto scorrevoli dove far “girare” le gambe, percorso mai monotono e particolarmente bello dalla location di Pistoia agli imponenti paesaggi tipici della montagna e dei boschi Toscani; in sostanza una gara di testa e cuore, come era scritto sulla maglia di un concorrente (e buone gambe aggiungerei…..). Tecnicamente i tratti piu’ impegnativi sono i sette km iniziali di salita fino alle Piastre, i sette in discesa a tratti ripida fino alla Lima (occhio ai quadricipiti!) e gli ultimi 18 km di salita (media 6/7 % con punte del 12) fino al traguardo. Nel complesso l’ ho trovata meno “cattiva” di quello che pensavo (opinione non del tutto condivisa dai miei compagni/e di trasferta). Clima eccezionalmente fresco dato il periodo (al mattino all’ Abetone 7°), il caldo non ha minimamente influito sulla gara, anche grazie ai lunghi tratti ombreggiati. Per l’ Atleticom ASD presenti oltre al sottoscritto al traguardo in 6h 27, le ladies di ferro Giorgia Gargiulli (stesso tempo) e la fresca “centista” Ani Dimitrova, poco dietro con 6h 31’. Tenaci e determinate come sempre, bravissime. Alla prossima!

Anche quest'anno gli organizzatori della Social Media Week ci hanno chiesto di organizzare un allenamento funzionale da offrire ai partecipanti della fiera.

Ci siamo ritrovati con tutti i partecipanti alle 6:45 presso la Casa del Cinema per un allenamento mattutino nella splendida cornice di Villa Borghese!

Alla prossima edizione!

 

#atleticomasd #smwrun

Lo scorso 3 giugno è andata inscena la 2° edizione dalla OrteTrail...gara organizzata dagli amici dell' Atletica Orte su una distanza di 14 km con 625 mt di dislivello.
Gara dura, con molti sali e scendi, con salite belle toste...ma si viene di gran lunga ripagati dai bellissimi paesaggi che si attraversano.

Per la nostra società hanno preso parte Ani e Sergio, rispettivamente terza e quarto delle proprie categorie!  Bravissimi!!

 

Saluti trail, alla prossima!

Si è svolta domenica 6 maggio la 11° edizione della Pavona Run, gara organizzata dai nostri amici di LBM Sport Team con la collaborazione dell’A.S.D. Pavona, con il Patrocinio del Comune di Albano Laziale e della Fidal Lazio – Comitato Regionale
Evento ben riuscito con oltre 350 i partecipanti che si sono cimentati in un percorso impegnativo, trovando a fine gara un ottimo ristoro finale, ricchi premi, il tutto in un clima accogliente ed allegro.

Come portacolori per Atleticom ASD era presente il nostro Angelo in preparazione della Polimirun del prossimo week end.

Alla prossima gara!

Il 18 marzo si è svolta la VI° edizione del Trai delle Vie Cave, con le due distanze di 35 km 900 D+ e 15 km 350 D+ con partenza dalla bellissima Pitigliano. Purtroppo le premesse meteo non erano delle migliori e sono state confermate in pieno, pioggia battente e ininterrotta, tanto da causare una frana sul percorso "lungo" nei pressi di Sorano, conseguenza di ciò durante il briefing pregara ci è stata comunicata la decisione di dirottare tutti gli iscritti sulla gara corta. Un po' di delusione c'è stata, ma neanche molta viste le condizioni atmosferiche. In 170 siamo partiti ignari di cosa ci attendeva, esperienza veramente unica. In tanti trail mai mi era capitato di correre in sentieri.....d' acqua! Dall' iniziale tantissimo fango non proprio facile da domare sul single track in contropendenza e un torrente in piena attraversato con ponte di fortuna, si è passati a veri e propri sentieri-canali con acqua in alcuni punti al ginocchio. Insidiosissimo il fondo soprattutto nei tratti in pendenza all'ingresso e in uscita dalle spettacolari vie cave.

Bilancio molto positivo visto l'arrivo incolume ed il divertimento extra! Complimenti agli organizzatori della Asd Ruote Libere per aver gestito al meglio una giornata del tutto particolare. Presenti per la Atleticom Giorgia Gargiulli,  ormai lanciata con entusiasmo nel mondo trail ed ottima 2^ di categoria in un parterre di qualità e Sergio Torri che scrive,  entrambi al traguardo in 1h 39'.

Saluti trail,  alla prossima!


Non posso far passare questa indimenticabile esperienza senza scrivere qualcosa. Alle lunghe distanze bisogna essere mentalmente preparati e questo si sa, ma puoi rendertene veramente conto solo affrontandole, km per km, passo dopo passo. Una giornata caratterizzata da un'incessante pioggia, che ha reso l'impresa ancora più difficile. Ma la testa era concentrata sull'obiettivo e non ha voluto distrazioni ma solo aiuto, conforto da chi ha affrontato insieme a me questo lungo viaggio:  Nora ma soprattutto Giuseppe fino alla fine.  Momenti di felicità come al passaggio della maratona per il saluto e l'incoraggiamento di Morena, momenti di sconforto per lo sterrato dopo 45° km, momenti di grande emozione per il tifo della dolcissima Patrizia quasi al termine ... e poi quell'emozione che mi ha tolto quasi il fiato tanto da dovermi sedere dopo il mio arrivo per sentirmi una NEOULTRAMARATONETA, sempre più vicina a mio padre!

Il 10.03.2018, giorno prima della partita di rugby Wales – Italia che purtroppo si è conclusa con un’altra sonora sconfitta per gli azzurri (38 – 14), con mio figlio Paolo Giulio abbiamo partecipato alla Grangemoor Parkrun di Cardiff.

Il circuito Parkrun è molto popolare in Gran Bretagna, sono gare di 5 km che si disputano il sabato mattina, l’iscrizione è gratuita e non ci sono premi, è presente un efficiente servizio di volontari, la classifica viene pubblicata ed inviata via mail in tempo reale ed è sempre disponibile un servizio fotografico. Al posto del pettorale si usa un codice a barre che vale per tutto il circuito Parkrun indipendentemente da dove si disputa la gara.

Il percorso è sempre all’interno di parchi molto pittoreschi ed alla fine dell’evento si va tutti insieme a prendere qualcosa al bar per socializzare.

Nel caso di Grangemoor la corsa si è svolta al lato dell’Ely River su sentieri pianeggianti asfaltati all’interno del parco stesso. Curve a gomito, limitata ampiezza dei viali e considerevole numero dei partecipanti (146) hanno rallentato la velocità dei runners ma ciò non ha costituito assolutamente un problema. E’ stata una mattinata di sport tra “amici” in un posto stupendo. Raccomando a tutti di partecipare ad una Parkrun nel caso in cui ci si trovi di sabato in Gran Bretagna.

E’ stata questa la nostra terza esperienza (le altre 2 ad Edinburgo) e sicuramente non sarà l’ultima.